• Microsoft Lumia 950

Microsoft Lumia 950: recensione

Fotocamera e multimedia

Essendo il modulo fotocamera identico tra i due nuovi Lumia top gamma vi incolliamo le opinioni della variante XL perché non siamo stati in grado di rilevare nessuna differenza.

Il comportamente del nuovo software è eccellente e va a risolvere i principali difetti del precedente Lumia camera da cui eredita lo stile grafico e le funzionalità. In primis viene praticamente azzerata la velocità di scatto tanto che molte volte, sopprattutto nei primi scatti, trasmetteva quasi l’impressione di non aver scattato tanto è veloce.

Il nuovo software offre comunque i parametri manuali di regolazione per iso, apertura dell’otturatore, regolazione del tono del bianco e messa a fuoco. Utilizzando queste regolazioni potrete ottenere scatti eccellenti, soprattutto grazie alle regolazioni del focus per le foto macro con lo sfondo sfocato e ottimi scatti in notturna bilanciando esposizione e tempo di scatto. Come sempre il software vi aiuta se a suo giudizio state impostando parametri troppo sfalsati.

Il focus ha una velocità nella media con qualche situazione random dove il focus sbaglia completamente pur dandoci a video la conferma di avvenuto auto focus, in questo caso dovremo rifarlo manualmente.

Eccellente, come da prassi, la stabilizzazione ottica dell’immagine che ci aiuta a realizzare video stabili e foto in notturna di livello. Con l’ultimo software abbiamo anche la stabilizzazione digitale dell’immagine nei video che possiamo decidere di utilizzare (in maniera automatica) oppure di tenere disattivata. L’obiettivo è creare un risultato il meno possibile ondulatorio e con movimenti “da mal di testa”.

Le foto di giorno sono a nostro parere ottime, con la possibilità di gestire molto bene situazioni di luce avverse grazie alla sempre più affinata funzione rich capture che è una sorta di HDR che avevamo già consociuto nel vecchio software Lumia camera. Il profilo colore è molto ben regolato con una taratura del colore appena appena spinta sul saturo.

In notturna otteniamo scatti al vertice della categoria con un rumore video ben bilanciato (f/1:9) e una buona aquisizione della luce che unite alla stabilizzazione ottica dell’immagine producono scatti senza sfocature anche in situazioni difficili.

I video possono essere girati fino alla risoluzione 4K ed è stato introdotto lo “slow motion” e la ripresa in Full HD a 60 fps che permette di ottenere video più fluidi del normale. In questa modalità avremo uno zoom molto ridotto rispetto alla ripresa a 30 fps, ciò è dovuto probabilmente da una minore interpolazione dell’immagine con la velocità di aquisizione più alta.

La qualità dei video è buona in tutte le situazioni e noi non ci sentiamo di fare grosse obiezioni a come vengono catturati; presenti inoltre 4 microfoni per registrare audio pulito a concerti o in situazioni molto rumorose.

Menzione finale per il flash LED triplo a 3 toni che produce un’illuminazione davvero potente e molto fedele nel punto di bianco.

La fotocamera anteriore grandangolare fa scatti nella media: senza infamia e senza lode.

Qui di seguito vi lasciamo alla galleria fotografica.

Mentre ai video 1080p a 30 e 60 fps.

Share This Post

About Author: Andrea Toffolo

Nato a Pordenone nel 1991, città in cui vivo attualmente. ho sempre avuto la passione per la tecnologia: già a tre anni mi facevo spiegare il funzionamento degli impianti a fune che visitavo nelle vacanze: tutt'ora è un argomento che seguo con piacere. Negli ultimi 5 anni sono entrato nel vortice della tecnologia mobile e sono nell'occhio del ciclone, impossibilitato ad uscirne, sembra. Adoro tendenzialmente tutto ciò che è tecnologia, il confronto e i commenti costruttivi. Sono a vostra disposizione, quindi commentate e chiedete tutto quello che volete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *