Asus Zenfone 2 laser (ZE 500KL): recensione

Recensione

IMPATTO ESTETICO

Il design segue le linee guida ormai ampiamente definita su tutta la famiglia Zenfone 2 che, aldilà dei codici seriali molto variopinti che distinguono le differenze tra i vari modelli, sono simmetriche.

Tasti volume posizionati sul retro, e tasto di blocco sblocco che  rimane comodo solo sui modelli da 5″ perchè popsizionato in alto; per fortuna il doppio tocco blocca e sblocca il telefono.

Sempre ben lavorate le scocche di Asus e anche qui troviamo lo stesso feeling costruttivo incontrato fin’ora con una backcover removibile che segue un’andamento bombato al centro e non presenta nessun scricchiolio o difetto di lavorazione.

Nella nostra colorazione nera (una delle cinque disponbili) la parte posteriore è leggermente gommata e questo contribuisce ad un buon grip e impugnabilità generale.

Il design è forse “poco occidentale” nelle linee ma comunque gradevole.

SPECIFICHE TECNICHE

  • Lunghezza: 143.7 mm
  • Larghezza: 71.5 mm
  • Spessore: fino a 10.5 mm (per l’effetto bombato)
  • Peso: 140 g
  • Dual Micro Sim
  • MicroSD
  • Display 5″ HD TFT
  • Gorilla Glass 4
  • Risoluzione: 1280 x 720 pixel
  • Supporto al 4G
  • Batteria 2400 mAh
  • Ram: 3 GB
  • Memoria interna: 8/16 GB
  • Camera posteriore da 8 MPX con laser autofocus e doppio flash led bicolore
  • Camera anteriore: 5 MPX

USO QUOTIDIANO E DURATA DELLA BATTERIA

Abbiamo usato per più di due settimane questo Zenfone 2 laser e dobbiamo dire che siamo rimasti totalmente soddisfatti dal comportamento nel quotidiano.

Processore molto ben bilanciato (soprattutto in relazione allo schermo HD), giusto quantitativo di Ram e interfaccia totalmente “user friendly” chiudono un cerchio molto positivo. L’interfaccia è semplicissima da usare ed ha una velocità di movimento e interazione che sembra standardizzata: difficile cogliere momenti di debolezza del telefono che si è comportato sempre molto sinceramente. Buono il multitsasking.

Personalizzabile con i temi, dimensione delle griglie e ordine di distribuzione delle app il launcher ZenUI di Asus centra secondo noi l’obiettivo di essere semplice e intuitivo per il target di clienti a cui si rivolge.

Ben fatte le app di Asus come mail, calendario e il dialer che non hanno particolari pretese ma fanno bene il loro lavoro.

Parlando di autonomia dobbiamo dire che siamo rimasti colpiti dalla durata estrema della batteria: in nessun giorno siamo rimasti senza carica prima delle 22, anche con uso davvero intenso (come quando siamo stati a sciare).

Una nota negativa possono essere considerate tutte quelle app che Asus pre installa, da clean master integrato nel sistema ad altri programmi poco utili come giochini vari ecc.

DISPLAY

Per quanto la risoluzione non sia allo stato dell’arte abbiamo subito avuto un buon feeling con questo display: i colori sono molto naturali e il bianco, seppure regolabile è tarato alla perfezione già di default. La risoluzione HD invece rimane comunque sufficiente su questa diagonale di display.

Consumo davvero molto limitato e buon adattamento alle varie condizioni di luce grazie anche al sensore di luminosità regolabile che fa bene il suo lavoro.

In condizioni di luce piena non risulta sempre totalmente leggibile ma rimane comunque più che accettabile.

AUDIO E QUALITA’ IN CHIAMATA

Con questo Zenfone abbiamo fatto circa 250 minuti di chiamate. La qualità è buona se usate delle cuffie e sufficiente in capsula che ha delle peculiarità un po’ “old style” a livello di acustica.

La cassa altoparlante ha un volume basso e anche in vivavoce non riuscirete ad utilizzarlo in ambienti con un po’ di rumore. Usato con bluetooth sul vivavoce dell’auto ha sempre tenuto bene la linea e i cambi di cella, su questo aspetto non possiamo lamentarci.

Migliorabile invece la ricezione del Wifi che nelle zone difficili della casa tende a perdere la connessione.

BROWSER

Disponibile di serie il borwser di ASUS che è semplice ed intuitivo un po’ come tutto il launcher Zen. Non velocissimo nella gestione delle pagine spesso tende ad arrancare e su questo aspetto si potrebbe migliorare, ci sono browser decisamente migliori. Nota di merito assoluto però al cursore per navigare verticalmente nelle pagine che permette di fare movimenti molto veloci e precisi.

Alternativamente è sempre disponibile Chorme la cui interfaccia e usabilità rimane uguale a dispositivi pari fascia.

CONCLUSIONI

Questo dispositivo è disponibile a circa 150 euro nella variante da 5″ e a circa 50 euro in più nella variante da 5 pollici e mezzo.

Qui vi lasciamo il link Amazon dove abbiamo trovato questi prezzi.

Precisiamo che al prezzo attuale siamo probabilmente di fornte ad uno dei migliori dispositivi Android a basso costo presenti sul mercato. Chi lo acquisterà difficilmente resterà deluso, soprattutto alla luce del prezzo molto aggressivo. Sotto questo punto di vista un plauso ad Asus.

Un telefono che fa dell’equilibrio il suo punto di forza e che difficilmente lasicerà scontenti i suoi acquirenti.

 

Share This Post

About Author: Andrea Toffolo

Nato a Pordenone nel 1991, città in cui vivo attualmente. ho sempre avuto la passione per la tecnologia: già a tre anni mi facevo spiegare il funzionamento degli impianti a fune che visitavo nelle vacanze: tutt'ora è un argomento che seguo con piacere. Negli ultimi 5 anni sono entrato nel vortice della tecnologia mobile e sono nell'occhio del ciclone, impossibilitato ad uscirne, sembra. Adoro tendenzialmente tutto ciò che è tecnologia, il confronto e i commenti costruttivi. Sono a vostra disposizione, quindi commentate e chiedete tutto quello che volete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *