• Microsoft Lumia 950

Microsoft Lumia 950 XL: recensione

Recensione

IMPATTO ESTETICO

Le nuove linee guida dei dispositivi 950 abbandonano il design che ricordiamo dai vecchi Lumia “made in Nokia”. Su questo nuovo dispositivo troviamo una scocca removibile in policarbonato disponibile solamente in colore nero e bianco, ulteriore distacco dalle generazioni precedenti, sempre colorate. Personalmente ho sempre amato le lavorazioni del policarbonato che Nokia -ma anche Microsoft sul 640- realizzava in passato; questo staccarsi dalla scelta di offrire un colore non mi esalta particolarmente.

In ogni caso la qualità costruttiva è solida ma ci fa un po’ rimpiangere i monoscocca di 930 e 1520 o l’assemblaggio visto su 830 che sicuramente erano migliori come qualità generale. La back cover satinata garantisce al contempo una buona presa in mano evitando pericolosi scivoloni al telefono. Bruttina però la texture con il logo Windows al posteriore, davvero “cheap” come impatto estetico e percezione al tatto: sembra di avere a che fare con le vecchie cover in policarbonato povero. Dobbiamo onestamente dire che la cover posteriore è piuttosto resistente dal momento che in questi giorni non ha raccolto neanche un graffio o un segno.

950 XL si impugna bene in mano ed ha una dimensione accettabile, sottile e leggero al punto giusto. A livello di ergonomia ci piace, a livello estetico anonimo.

SPECIFICHE TECNICHE

  • Lunghezza: 151 mm
  • Larghezza: 78 mm
  • Spessore: 8,1 mm
  • Peso: 165 g
  • Display AMOLED CleaBlack QHD
  • Risoluzione: 2560 x 1440
  • Scansione dell’iride (Windows Hello)
  • Memoria: 32 GB
  • MicroSD fino a 200 GB
  • USB tipo C
  • Nano Sim
  • 4G
  • Batteria: 3340 mAh
  • Ricarica rapida
  • Ricarica Wirless Qi
  • Ram: 3 GB
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 810 8core a 2 GHz
  • Camera posteriore 20 MPX Pureview con triplo flash LED (tri-cromatico)
  • Camera anteriore grandangolare da 5 MPX

Per tutte le specifiche complete ecco il link alla pagina ufficiale.

USO QUOTIDIANO E DURATA DELLA BATTERIA

Usare Windows 10 per la prima volta ha risvegliato un pochino la nostra anima “smanettona” ed è stato bello, ma andiamo con ordine.

Il primo avvio ha seguito il classico iter (che per altro trovate filmato nelle video istruzioni) con scelta della rete e recupero automatico del nostro backup Windows Phone che recupera ogni cosa: dalle app, alla loro disposizione, le principali impostazioni, i nostri accocunt mail, la rubrica e gli sms, davvero molto semplice. Un backup che per qualità e semplcità è al livello di iOS se non fosse per l’impossibilità di farlo offline.

L’eperienza d’uso è stata mutuata da numerosi aggiornamenti che Microsoft continua a rilasciare: in tre settimane abbiamo già ricevuto due aggiornamenti del sistema operativo e moltissime “major app” si sono aggiornate innumerevoli volte come ad esempio posta e calendario, ma non solo.

Il funzionamento generale del telefono è eccellente ma manca ancora qualche limatura alla stabilità del sistema per cui ogni tanto ci siamo imbattuti in riavvii spontanei o blocchi casuali del dispositivo. Tollerabile solo per il fatto che le promesse di Microsoft a riguardo sono quelle di utilizzare il “grande pubblico” per sistemare le incertezze e i bug del sistema.

Il nuovo sistema operativo è semplice, intuitivo e con una maggiore personalizzazione rispetto a 8.1; il sistema si muove sempre in maniera fluida, così come le app e la gestione eccellente del multitasking che con 3 GB di Ram non è mai un problema.

Le nuove applicazioni di posta e calendario, così come il dialer, l’app foto e la rubrica sono stati totalmente rinnovati per una veste grafica nuova molto minimale ma allo stesos tempo funzionale ed appagante. L’esperienza estetica delle major app ci da l’idea di un ecosistema ben definito e ci si muove all’interno delle funzioni principali con piacevolezza e fluidità.

Il parco applicazioni ha ricevuto degli aggiornamenti ma mancano ancora update di alcune app principali come whatsapp (che ha una dimensione del font sfasata per questa risoluzione dello schermo) insieme ad altre app che speriamo vengano aggiornate quanto prima.

Bellissime le applicazioni di Microsoft, come meteo, notizie, sport e money che sono disegnate molto bene e in modo molto intuitivo.

Piacevole l’esperienza con Windows Hello che qui è ancora in versione beta ma che funziona già molto bene riconoscendoci anche con gli occhiali trattati alla luce blu che producono riflessi difficili. In ogni caso il sistema non funziona con occhiali da sole ma funziona bene con occhiali da vista.

Continuano a mancare alcune applicazioni ma con le universal app speriamo che il gap si assotigli nel tempo.

Durata della batteria sotto le aspettative per quanto mi riguarda: non siamo mai riusciti ad arrivare dopo cena tranquilli e senza risparmio batteria. Il consumo principale è dato dallo schermo QHD AMOLED e, secondo noi, anche il sistema ancora non è così poco energivoro come il suo predecessore. Speriamo che i prossimi update migliorino la situazione.

Temperature grazie al raffreddamento con heat pipe sono un po’ sopra la media per via del processore: comunque sempre molto basse visto e considerato che non sono state ridotte le performance del processore 810.

P.S. Negli screen qui in basso trovate ciò di cui vi parlavamo nella recensione circa la differenza tra la grandezza del sistema impostata su standard (350%) e quella utilizzzata da noi abitualmente e che avete visto nella review (300%).

DISPLAY

Il display di questo 950 XL è veramente eccellente sotto ogni punto di vista. Ottima la definzione e i contrasti, ottimi i colori, davvero ben bilanciati. Il software per la regolazione del colore, ripreso in toto dall’eredità di Nokia era e rimane il migliore sul mercato. Possibile regolare il tono del bianco e la saturazione del colore.

I bianchi sono l’unica cosa che di default è molto spostata verso il caldo e abbiamo effettuato una regolazione per riportarli ad una taratura meno “hot”. I colori invece sono eccellenti e vengono rirodotte bene tutte le sfumature pur con la possibilità di non avere colori troppo saturi se lo vogliamo.

Ottima la velocità di reazione del sensore di luminosità che con Windows 10 ha anche una regolazione fine dell’automatismo.

Eccellente la luminosità sotto la luce del sole che rende questo AMOLED QHD il più luminoso che display di questo tipo che abbiamo testato quest’anno.

Qui di seguito vi lasciamo lo screen della nostra regolazione del tono e qualche foto al display.

AUDIO E QUALITA’ IN CHIAMATA

Sotto questo punto di vista dobbiamo dire che ci rendiamo conto, analizzando qualità in chiamata e ricezione, di essere di fronte ad un vero top di gamma: in chiamata l’audio è perfetto sia come toni che come equalizzazione mentre i nostri interlocutori affermano di sentirci sempre molto bene grazie anche all’ottima soppressione del rumore, sempre efficace.

Lo speaker posteriore non ha le tonalità basse e produce una potenza sonora sufficiente, una conversazione telefonica si sente bene mentre la musica manca anche dei minimi bassi.

Ottima la ricezione che gestisce benissimo il segnale 4G e anche lo switch da roaming a rete (avendo 3 che ogni tanto va in roaming su Tim abbiamo testato anche questo).

BROWSER

Il nuovo browser montato su Windows 10 è Edge. Un browser frutto di molti affinamenti e fratello dell’omonimo browser per PC con Windows 10, ma come funziona?

Edge ha una buona interfaccia, con parecchie impostazioni riposte in modo semplice ed intuitivo, riprendendo appieno quella che è la grafica di Windows 10. Il rendering è buono su quasi tutti i siti che vengono gestiti senza problemi senza incompatibilità particolari. Il movimento all’interno delle pagine è fluido anche nelle pagine pesanti e la Ram da 3 GB permette di non avere mai ricaricamenti o refresh.

Presente la modalità desktop e la gestione delle schede che anche quando sono moltissime aperte non danno noie particolari al telefono.

CONCLUSIONI

Dare una valutazione complessiva a questo 950 XL non è semplice. Ci sono molti aspetti positivi ma ancora molte cose figlie di un lancio forse un po’ acerbo. Schermo, fotocamera e aspetto estetico del sistema sono eccellenti, ma manca ancora un’autonomia che ci permetta di chiudere la giornata senza problemi probabilmente a causa del sistema ancora giovane e acerbo.

In realtà non possiamo non tenere conto dei numerosi update che arrivano per fixare i riavvi frequenti che si verificano insieme ad altre problematiche. Precisiamo attraverso la notizia recente il fatto che sembra che Microsoft abbia bypassato gli operatori per gli aggiornamenti e abbia volontà di distribuire aggiornamenti frequenti attraverso il sistema OTA (over the air) per milgiorare il più rapidamente possibile ogni cosa richieda un fix.

La costruzione estetica “non vale i soldi del biglietto” ma fortunatamente i prezzi stanno già scendendo sul merato online.

Questo è un dispositivo che funziona comunque bene e ci sentiamo di consigliare a chi usa il telefono principalmente per lavoro, senza app particolari (vista ancora qualche lacuna nello store) ma con un’esperienza d’uso volta tutta alla produttività.

Menzione anche a Continuum la cui dock viene regalata per chi acquista entro fine gennaio un Lumia top gamma e le cui poenzialità speriamo crescano presto nel tempo anche grazie ad uno sviluppo crescente delle universal app.

Queste 4 settimane sono state per me molto piacevoli tanto che nonostante qualche problema, a me il telefono è piaciutoe porbabilmente resterà in sostituzione del mio 1520. Per 400 euro è sicuramente un top gamma che vale la pena di considerare, sempre che Windows 10 Mobile non rappresenti un problema per voi.

Share This Post

About Author: Andrea Toffolo

Nato a Pordenone nel 1991, città in cui vivo attualmente. ho sempre avuto la passione per la tecnologia: già a tre anni mi facevo spiegare il funzionamento degli impianti a fune che visitavo nelle vacanze: tutt'ora è un argomento che seguo con piacere. Negli ultimi 5 anni sono entrato nel vortice della tecnologia mobile e sono nell'occhio del ciclone, impossibilitato ad uscirne, sembra. Adoro tendenzialmente tutto ciò che è tecnologia, il confronto e i commenti costruttivi. Sono a vostra disposizione, quindi commentate e chiedete tutto quello che volete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *