NGM Forward Active: Recensione

Dopo aver pubblicato i vari approfondimenti dedicati a NGM Forward Active, siamo giunti al momento della recensione e delle considerazioni finali. Abbiamo passato circa 15 giorni insieme a questo device, tempo sufficiente per apprenderne appieno le funzionalità.

Partiamo dal prezzo. Per portarsi a casa questo gioiello bastano circa 300 euro. Spesso capita infatti di scegliere il nostro nuovo smartphone in base alle nostre disponibilità economiche. Come fare a scegliere il migliore? Semplice, confrontando le caratteristiche e le prestazioni.

Analizziamo insieme il lato hardware. A livello di dimensioni abbiamo 163,5x 81 x 7.9 Il peso? 184 grammi, che ben distribuiti . Come display è montato un tft da 5.7″ avente un’ottima risoluzione da 1280x720 pixel. Sui lati sono presenti i vari tasti di accensione e volume: gli slot per le Sim(parliamo infatti di un device dual sim) li troviamo non appena rimuoviamo la scocca inferiore.

Come ben sapete però, le prestazioni sono garantite dal processore e dalla memoria Ram. Forward Active dispone di un processore Cortex A7 Quad Core da 1.5 GHz e di una Ram da 1 GB. Bisogna segnalare che,  se sotto sforzo, il device non subisce rallentamenti.

Il comparto telefonico/messaggistico è buono: la ricezione è sempre presente anche nei luoghi più isolati. Questo vale per entrambe le Sim.

Andando ad analizzare il comparto multimediale, ricordo che è possibile vedere come Forward Active scatta foto e gira video in QUESTO articolo. In breve il nostro device dispone di due fotocamere: una posteriore, da 13Mpx e una anteriore da 5.

L’audio è buono e pulito anche se non altissimo. L’importante, però, è che l’altoparlante non gracchi, e qui non succede proprio.

Se tutto ciò funziona è merito della batteria che con i suoi 3200 mA ci permette di utilizzare il nostro telefono, senza problemi, per quasi 2 giorni.

In conclusione possiamo affermare che siamo pienamente soddisfatti di questo dispositivo. Ci hanno convinti l’estrema durata della batteria, il display luminoso e ben definito e infine la capacità di gestire più applicazioni contemporaneamente.

Ovviamente dopo questa breve infarinatura vi consiglio di guardare la video-recensione postata qui sotto: buona visione a tutti!

 

   

 

Share This Post

About Author: Alessandro Mariani

Studente di Ingeneria, nonchè compagno di studi dei buon Bassi e Bravi, da sempre sono appassionato di tecnologia dove credo risieda il futuro di tutti noi. Mi occupo per passione infatti di smartphone, computers e devices elettronici in genere. Nonostante la grande passione per la tecnologia,mi piace stare a contatto con le persone: meglio dal vivo che sui social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *