Metodo di test per computer usato da ForMobileS.info

Prestazioni dischi

Nella sezione dischi bisogna prestare attenzione ad un must che considero tale al momento della stesura del presente pezzo, tardo 2014, ossia la presenza di un disco SSD come disco primario di sistema. Può essere giusto o sbagliato, ragionevole o pretenzioso, come ogni scelta, ma poco conta questa disquisizione quando iniziate a toccare con mano il boost prestazionale che questa tecnologia può offrire; devo ammettere che sono stato uno dei primi fortunati ad avere tra le mani uno di questi dischi (quando ancora erano poco capienti e piuttosto costosi) targato OCZ e nel tempo abbiamo visto moltissime soluzioni, alcune di fascia enthusiast come il Kingston HyperX 3K (QUI la nostra analisi) altre più economiche come il V300 (QUI la nostra analisi) sempre per giocare in casa Kingston.

Ad oggi mi è capitato di avere in recensione (tra qualche giorno sarà online) un sample di Dell M4800 con disco primario di tipo meccanico, assolutamente da rimpiazzare con un SSD serio per evitare di avere una macchina castrata visto che M4800 è un gingillo da una quindicina di pollici con un ottimo potenziale, l’avere un HDD invece di un SSD sarebbe come prendere una Lamborghini:

 

per metterci l’autolimitazione a 50 orari e farci un giro a Monza:

 

sicuramente l’impatto emotivo non sarebbe come quello ripreso mentre giravo in pista, ma soprattutto sarebbe da imbecilli acquistare un prodotto (sia auto che PC) per non usarlo davvero come si dovrebbe.

Anche qui, per dovere di cronaca, devo ammettere che ognuno coi suoi soldi ci può fare quello che vuole, ma è mio compito dirvi ciò che è meglio fare per il vostro interesse: questo è lo scopo di formobiles.info e questa è l’idea che ci ha mosso quando abbiamo scelto di raccontarvi di tecnologia e affini. Se lo desiderate potete anche acquistare un portatile da 1500-2000 euro e metterci dentro un disco rotativo meccanico, ma almeno vi pregherei di non cercare di decantarmi i benefici di una simile scelta perchè non ve ne possono essere. Semplice. Magari non vi do del pirla, di persona, ma sappiate che la mia stima (per quello che vale) sarà comunque riposta altrove. Tipo in un criceto morto per la fatica di correre in una ruota posta nella sua gabbia.

Per chi ha bisogno di esempi, giusto per chiarire il punto, sarebbe come comprare il Lumia 1020 e decidere di rompergli la fotocamera da 41 MP. Dai, sinceramente parlando, sarebbe stolto non sfruttare questo gingillo per come può essere davvero usato:

 

però il mondo è bello perchè è vario diceva mia nonna. Anche se il nonno aggiungeva sempre che il mondo è pieno di coglioni distribuiti strategicamente in modo da poterne incontrare almeno uno al giorno. Fate voi, ma la visione del nonno mi appartiene di più per come la penso e per come la certifico vivendo il mio quotidiano.

Share This Post

About Author: Giuseppe Ragozzino

Friulano verace trapiantato a Milano per studiare Ingegneria Meccanica. Amo diverse cose nella vita, tra di esse vi è la tecnologia nelle diverse sfumature che assume e così, seguendo una scommessa fatta con i compagni dell’università, s’è deciso nel marzo 2010 di iniziare l’avventura di ForMobileS.info assieme all’amico e collega Luca Viscardi. Questo sito, oggettivamente nato per caso, ci sta dando soddisfazioni che mai avremmo pensato di ricevere in così poco tempo tanto che ad oggi non torneremmo assolutamente indietro: speriamo solamente di continuare ad avere il tempo di dedicarci con cura, competenza e passione all’argomento anche se sempre più spesso i momenti per proseguire scarseggiano. Colgo l’occasione, assieme a Luca, di ringraziare tutte le svariate migliaia di persone che finora c’hanno ascoltato e che con le loro domande ed i loro dubbi c’hanno aiutato a crescere ed a migliorare noi stessi portandoci dove siamo oggi con qualche milione di visite all’attivo. Ciò che ci fa perseverare è la fiducia e la gratitudine che ci mostrano gli utenti, motivo più che valido per continuare come fatto finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *