Kingston V310 960 GB: Recensione

Prestazioni con disco al 50%

Scriviamo il disco con dati random, in modo da emulare un impiego quotidiano con dati tra loro variegati:

Continuiamo con questa modalità di test perchè ci permette di verificare la reale prestanza del device in questione, ossia la verifica delle prestazioni quando il disco si trova in una condizione di medio carico: simuliamo il riempimento di un disco medio con SO, programmi e giochi vari.

Ripetiamo la verifica con Atto che narra di una lievissima flessione:

Per poi proseguire con As SSD, che descrive la qualità del componente in questione, come visibile otteniamo conferma di quanto visto con Atto:

E chiudere con CrystalDiskMark:

Nel loro complesso attestati tutti sulla fascia alta, anche in questo caso si nota una sensibilità ai dati comprimibili.

Per quanto concerne applicativi di natura CPU+data intensive, come HyperPI, si possono considerare impiegabili e sfruttabili anche su questo disco a stato solido.

Share This Post

About Author: Giuseppe Ragozzino

Friulano verace trapiantato a Milano per studiare Ingegneria Meccanica. Amo diverse cose nella vita, tra di esse vi è la tecnologia nelle diverse sfumature che assume e così, seguendo una scommessa fatta con i compagni dell’università, s’è deciso nel marzo 2010 di iniziare l’avventura di ForMobileS.info assieme all’amico e collega Luca Viscardi. Questo sito, oggettivamente nato per caso, ci sta dando soddisfazioni che mai avremmo pensato di ricevere in così poco tempo tanto che ad oggi non torneremmo assolutamente indietro: speriamo solamente di continuare ad avere il tempo di dedicarci con cura, competenza e passione all’argomento anche se sempre più spesso i momenti per proseguire scarseggiano. Colgo l’occasione, assieme a Luca, di ringraziare tutte le svariate migliaia di persone che finora c’hanno ascoltato e che con le loro domande ed i loro dubbi c’hanno aiutato a crescere ed a migliorare noi stessi portandoci dove siamo oggi con qualche milione di visite all’attivo. Ciò che ci fa perseverare è la fiducia e la gratitudine che ci mostrano gli utenti, motivo più che valido per continuare come fatto finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *