Google vs China

Molti di voi sapranno sicuramente tutte il polverone sollevato da Google che pensa di poter fare come vuole a casa di altri, i cinesi. Un pò di tempo fa infatti Google ha pensato bene di tentare la via della libertà totale su internet in Cina, incontrando il malcontento del governo locale appoggiato dagli elettori di quel paese. Malcontento che finora era stato controllato per via di una sottomissione di Mountain View al volere del governo cinese più o meno celata al mondo.
Comunque in passato si era parlato dei filtri applicati da Google alla navigazione e alle websearch in quel paese, ma mai se n’era fatta tanta pubblicità.

Il governo cinese, nella figura del ministro dell’industria e dell’IT Li Yizhong, ha palesemente e chiaramente detto no a alla totale e indiscriminata libertà su internet che ritiene non amichevole e irresponsabile. Forse il governo cinese teme un monopolio di Google, forse teme che troppa libertà faccia male ai propri cittadini, non posso saperlo con certezza ma trovo corretto mettervi al corrente di ciò che accade.
Il governo di Pechino ha chiesto formalmente la modifica di questo modo d’operare pena pesanti ricadute su Google che ora dovrà decidere se abbassare la testa e continuare ad operare in Cina col suo 36% di mercato oppure andarsene per orgoglio ma soprattutto per difendere un internet libero.

Secondo me rimarrà in Cina, ma mi garberebbe davvero se mi sbagliassi in questa circostanza. In Cina ci sono persone che portano persino fiori a Google come se stesse morendo!


 

Share This Post

About Author: Archivio Storico

Questo profilo autore è stato creato per riassumere tutti i link, articoli, focus, demo ed approfondimenti pubblicati da Giuseppe Ragozzino e Luca Viscardi nella prima versione del sito web. Tale sito nacque con l'inizio di marzo 2010 e nel tempo ha totalizzato diversi milioni di visite fino ad arrivare alla soglia di 2.300.000 quando si è deciso che era ormai troppo piccolo per ospitare le numerosissime categorie usate. Ci andava stretto, davvero troppo, e così si è scelto di migrare da Joomla a Wordpress per rendere il tutto fruibile ad un pubblico ancora maggiore e sempre più curioso: per fare questo ci stiamo avvalendo di un gruppo formato da uno staff tutto nuovo, elementi freschi e preparati che daranno una mano ai fondatori nel tenervi aggiornati. Tutti gli articoli scritti quindi da Archivio Storico sono in fase di lenta revisione, sia perchè alcuni link tra articoli di questo sito sono da rifare, sia perchè vanno aggiornate gallerie fotografiche, recensioni e tipo di formattazione: se trovate qualcosa da segnalare, di errato e/o non funzionante, per favore fatecelo sapere contattando webmaster@formobiles.info con qualche info in merito. Grazie a tutti del supporto, seguiteci come sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *